La crociera simbolo

A margine della tragedia della nave al Giglio, si è scatenata una disamina antropologica sulle due Italie e sul simbolismo dei personaggi in questione.
Per quanto ottimista di natura, non sono mai stato men che pessimista sul vero humus di questo paese e sulla mentalità cialtronesca, ignorante e quindi anche ferina, eticamente negativa (dall’intelligenza discende quasi tutto) della maggioranza dei suoi abitanti.
Direi che la storia della nostra Repubblica ha dato dimostrazioni abbondanti di questo assunto e la storia del Giglio ha incrementato la galleria dei mostri (per dirla alla Risi) con perfezione assoluta.
Da noi, peraltro, è del tutto normale considerare eroi delle persone che fanno semplicemente il loro dovere in maniera cosciente (mi vengono in mente oltre a De Falco anche il calciatore del Gubbio che ha rifiutato la combine ed è stato convocato ad honorem in nazionale).
Ma anche la crociera in sè è un simbolo della volgarità invincibile e del brutto che alimenta il mostro.
Come ha detto saggiamente Serra, si resta sgomenti di fronte alle mandrie di persone che accettano una vacanza palesemente “televisiva”, con tutto il suo contorno di finti privilegi (un simil-hotel a 6 stelle a prezzo di saldo) e la sua realtà di code e intruppamenti per ogni attività, grandi mangiate e partite a carte.
Per non parlare della famigerata animazione che è stata ormai sputata come un veleno dai resort di vero lusso e che una volta, sull’onda della moda dei villaggi vacanze, ammorbava anche posti e situazioni più umane e naturalmente eleganti.
Non condivido l’ottimismo quindi di chi vede in questa tragedia simbolo la fine di un’epoca, anche politica, la nave guidata da un pazzo cialtrone che nega fino in fondo l’evidenza e si schianta in un bicchiere d’acqua.
Temo che la natura profonda di questo paese resti questa : familista, amorale, bugiarda.
Ma vista l’età sono costretto ad aver fiducia nelle new entries che svecchieranno questo paese decrepito, e che grazie alla Rete, ai viaggi e, spero, ad una Europa più coesa, lo porteranno fuori dalle secche e dagli scogli.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s