Cassandra c’est moi

Tra Porte Sante e Immacolate Concezioni, un dogma che dice molto dei meccanismi di creazione della dottrina (“scoperto” nell’1854), non è difficile notare come uno dei filoni principali dell’epoca del terrorismo è la revanche scomposta delle destre confessionali, spesso retrive, portatrici poco sane di un nazismo parallelo di contrapposizione.
In mezzo, da tutte le parti, la stragrande maggioranza dei sani di mente che guarda attonita.
La narrativa soprattutto via web di questi fenomeni tende a dipingere le elites di comando attuali come delle Spectre malvagie a senso unico, infallibili, diaboliche creatrici di false flags a ripetizione.
Non li tocca, comme d’habitude, la clamorosa contraddizione logica che anche il recente primo turno francese evidenzia con forza : ovunque vincono le destre populiste e semplificatorie, in funzione anti-euro e anti-diverso (di razza, di religione, di orientamento sessuale e così via).
Così come in Francia, così probabilmente anche col pericolo Trump, quello dei muri ovunque (anti-Messico, anti-musulmani e così via), in futuro anche in Italia probabilmente.
Davvero geniali questi socialisti e centristi se ogni loro pensata meravigliosa in funzione del controllo orwelliano fa vincere i loro avversari, così amati proprio dai complottisti devoti.
Ma state pure tranquilli : abituati come sono all’accettazione acritica di spericolati dogmi, hanno sicuramente già la rispostina precotta semplificatoria, quella che conoscono solo loro, quella che taglia con l’accetta una realtà che urla la sua complessità non alla portata dei vari manicheismi.
L’Italia, arretrata in tutto e quindi normalmente anche nella creazione di movimenti politici (Berlusconi dopo Reagan, Renzi dopo Blair…sempre molti anni dopo), in queste cose invece magicamente è sempre all’avanguardia, come accadde col fascismo : veniamo da un ventennio che ha mostrato al mondo il bluff delle destre più acefale al potere.
Temo però che non potremo risparmiarci anche questa disgrazia : un mondo che invece di andare avanti e trovare nuove forme di convivenza sensata al di là dei nazionalismi dementi e delle varie ideologie religiose, tornerà simpaticamente indietro, nel senso deteriore del termine.
D’altronde penso che sia chiaro a tutti gli onesti intellettualmente e ben disposti operativamente che è ormai inutile parlare con gente che ha certezze mal riposte e ideologie a senso unico smascheratissime: i cattivi sono sempre gli stessi e sono sempre gli altri, si accettano sempre le peggiori panzane e le versioni ufficiali della propria “chiesa”, mentre agli altri si applica sempre una rudimentale dietrologia complottista.
Ci aspettano giorni confusi, rumorosi, tribali.
Cassandra c’est moi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s